L’associazione Culturale “Il Treo” di Camarda, apartitica e senza fini di lucro, è stata costituita con atto pubblico il 7 dicembre 1988; è nata per volontà di molti cittadini (atto notarile sottoscritto da 22 persone) allo scopo di promuovere attività tese allo sviluppo sociale, economico e culturale, alla valorizzazione del tempo libero, alla riscoperta delle bellezze naturali e del patrimonio architettonico nonchè delle tradizioni dei centri montani. Essa, come è noto, nei primi dieci anni di vita si è impegnata riscuotendo consensi per la riuscita delle numerose iniziative, fra le quali: mostre fotografiche e di pittura, iniziative per bambini e anziani, gite ed escursioni, partecipazione a giornate ecologiche sul Gran Sasso, concerti all’aperto e in chiesa (culminati con la ripetuta partecipazione dei “Solisti Aquilani”).
Grande ammirazione da parte di tutti è l’annuale rappresentazione del “Presepe Vivente”.

 

“Ti ferma, o passegger, ti prego bevi! Ti sentirai le membra tutte lievi. Qualunque altr’acqua in mio confronto perde, ricordati di me: son Valle Verde”.

Siamo orgogliosi di presentarci in questa nuova veste e dedichiamo i sopracitati versi, di F. Cerulli, a quanti consulteranno le nostre pagine e a tutti coloro che vorranno consigliarci o comunque collaborare fattivamente per agevolare il cammino verso il raggiungimento degli scopi sociali. Ci e’ gradito salutare i residenti, i visitatori occasionali, i turisti e tutti i camardesi che per ragioni di lavoro sono emigrati e per questo, spesso contro il proprio volere, sono costretti a vivere nelle piu’ disparate localita’ del mondo lontano dai cari ed in ambienti totalmente diversi a volte ostili. Queste pagine, speriamo, possano essere un momento di felice nostalgia per gli emigranti ed uno stimolo a visitare e conoscere il “nostro” territorio a quanti amano ed apprezzano l’ambiente, la storia, l’arte, la cultura, le tradizioni e la genuinita’ delle genti d’Abruzzo.

L’Associazione Culturale “Il Treo” di Camarda (L’Aquila) e’ stata costituita formalmente, il 7 Dicembre 1988, con atto pubblico redatto da Roberto Ciancarelli notaio in L’Aquila, dopo numerose riunioni nel corso delle quali, come e’ noto, sono state oggetto di discussione diverse ed originali iniziative da intraprendere. Tra le varie esigenze e’ emersa chiara la volonta’ comune di costituire una associazione indipendente, apartitica e senza fini di lucro come recita l’art. 1 dello Statuto, nell’ambito della quale discutere e approfondire i problemi comuni, favorire lo sviluppo culturale, stimolare le iniziative necessarie per il mantenimento ed il recupero del patrimonio architettonico ed ambientale del “nostro” comprensorio nonche’ stimolare la popolazione ad una sempre maggiore partecipazione alla vita sociale. Memori di quello che e’ stato il paese di Camarda, abbiamo concordato di dare all’Associazione il nome della piazzetta centrale del paese “Il Treo” (incrocio di strade) che rappresentava, fino a qualche anno fa, l’abituale punto d’incontro degli abitanti. E’ sicuramente bello ricordare ai piu’ anziani, come e’ bello far conoscere ai giovani camardesi, quello che rappresentava “Ju treu” quando gli automezzi erano un sogno, non esistevano gli attuali posti di ritrovo e di svago come pub, pizzerie, bar, cinema, ecc.. A tale proposito e’ da dire che la piazzetta, arredata da una caratteristica fontana, era si punto di incontro per parlare del fatto o del da farsi, per la partitella a “morra” ma era anche il luogo, oltre alla chiesa, ove si poteva incontrare lo sguardo dell’amata che spesso, anche senza necessita’, spinta dallo stesso motivo, si recava ad attingere acqua portando in testa la tradizionale “conca” di rame; e’ qui che uno sguardo d’intesa bastava ad alleviare le fatiche di una estenuante giornata di lavoro nei campi o con il gregge. Allora era semplice, ma naturale, salutare dopo cena con la memorabile frase: “Ma ji escio, … vaio pocu agliu Treu”.